Difenditi da cittadino usando il diritto positivo, le leggi e la Costituzione

 

HUMAN DEFENCE

Troverete tutte le nuove informazioni sugli sviluppi del momento presente  (work in progress) sul canale telegram Centro Studi Diritti Umani Trieste – Human Defence.

Canale Telegram

Per accedere direttamente da questo sito al canale del nostro gruppo Telegram dal link sottostante, assicuratevi di avere installato l’applicazione telegram sul vostro device.

https://t.me/c/1260785011/104

Per avere accesso a questa area non è importante avere portato avanti studi e/o documentazioni sull’autoderminazione del Nativo del Territorio, (italico e/o del TLT) in quando questo è uno spazio principalmente rivolto a tutti coloro che si ritengono, o che hanno temporaneo bisogno di far valere i propri diritti in veste di cittadini.  Come tali, sono assoggettati al cosìdetto “diritto positivo”, ovvero a tutte le leggi dello Stato Italia e quindi alla Costituzione. Ovviamente, per difendersi dai vari soprusi messi in campo dalle forze dell’ordine in questo momento storico, bisognerà studiare anche il “diritto internazionale”, ovvero “passare” ad un gradino di diritto superiore rispetto a quello comunemente definito “positivo”.

Lo Stato Italia (iscritto o meno alla S.E.C. in questo contesto è relativo) ha ratificato con la legge 881/1977 tutta una serie di diritti internazionali inalienabili dell’uomo (il più noto dei quali è quello denominato D.U.D.U.), diritti che l’Italia ha molto spesso disatteso.

Abbiamo volutamente selezionato il materiale esposto nel modo più “semplice” in termini di dialettica e di comprensione, che è stato messo a disposizione di tutti grazie alla rete da parte di avvocati “dissidenti”.  In questa area troverete alcuni video e pdf relativi a leggi e trattati internazionali che vi potranno tornare utili nel malaugurato caso (purtroppo sempre più frequente) che vi troviate di fronte a soprusi di varia natura da parte delle forze dell’ordine. E’ buona norma (direi quasi indispensabile) quando si viene fermati dalle forze dell’ordine, video registrare tutto ciò che accade (è un vostro diritto e nessuno può legalmente impedirvelo). Ricordate sempre che, quando venite fermati dalle forze dell’ordine (ma non saranno del disordine?)  bisogna mantenere la calma e il sangue freddo anche se e quando venite “provocati” da certi atteggiamenti a dir poco “poco onorevoli”, messi in campo da parte di quella minoranza (almeno speriamo) di “agenti” modello “Vito Catozzo” o modello “scuola Diaz” al G8 (tanto per fare degli esempi).

https://www.internazionale.it/notizie/nick-davies-2/2015/04/07/genova-g8-inchiesta

Non cadete MAI nelle provocazioni, non fatevi prendere dall’ira perchè l’obiettivo di certe realtà operative è proprio quello di farvi passare dalla parte della ragione a quella del torto.

Ricordatevi che, COMUNICARE è un’arte dove tutto può venire esposto con grazia e gentilezza e che, grazia e gentilezza, possono essere armi molto più efficaci e taglienti di una spada.  Esponete il vostro punto di vista con i riferimenti legali, senza offendere, minacciare o alzare il tono della voce, non firmate ne ritirate alcun verbale. Dietro ad ogni divisa c’è sempre un uomo (lasciando da parte gli esaltati, i mafiosi, e le prostitute del 27) che spesso fa il proprio lavoro trovandosi in conflitto con la propria natura, con la propria anima e con gli imperativi della propria coscienza.

Tutto ciò non giustifica il disonore di certe azioni e di certe persone, lasciate ai signori del Karma quella che molti definiscano vendetta, così facendo non sarete inquinati da nessun sentimento di bassa frequenza, odio, separazione…

Ricordatevi sempre che Amore e Conoscenza sono le vie che conducono a Dio.

A seguire troverete delle sintesi e delle citazioni da imparare a memoria o almeno da stampare e portare con sè:

VADEMECUM DIRITTI

Violazioni di legge-Mascherine

Modulo-Vaccino (1)

Avvocato Alessandro Fusillo.

Iniziamo ora con una serie di video tutorial creati dall’ avvocato Alessandro Fusillo, che abbiamo avuto il piacere di incontrare a Trieste. La sua competenza relativamente al diritto Naturale e la sua apertura mentale unita ad una grande umanità, ci apre la strada ad una preziosa collaborazione al servizio dell’essere umano nel rispetto della Costituzione e dei Diritti Inalienabili dell’uomo.

Questi video tutor andrebbero insegnati a scuola… ma l’istruzione è uno strumento della propaganda del sistema che oltre a far vendere tavoli con rotelle a costi assurdi, “indottrina” per benino il futuro lavoratore (ta tartassare a vita). Bisogna quindi trovare il tempo, magari evitando di guardare la TV di Stato (altro strumento al servizio della propaganda) per visionarli, con calma e tranquillità,  almeno una volta al giorno.

In sintesi avete il diritto di riprendere con il telefonino, ma non è il caso di diffonderlo sui social. Sui social potete fare solo un video che descrive ciò che vi è accaduto. Il video serve come eventuale prova in sede di giudizio presso la Procura del Tribunale competente dopo aver prodotto regolare denuncia – querela – esposto. E’ meglio se il video riprende anche la data o se mentre dialogate con l’agente dite voi oggi siamo il… e ci troviamo in via… Non possono sequestravi il telefonino e se lo fanno si tratta di un bel penale: “rapina a mano armata”. Quando siete fermati mentre camminate a piedi l’agente ha l’obbligo di identificarsi: nome cognome grado e placchetta di riconoscimento che dovrebbe essere ben visibile apposta sulla divisa (ovviamente non lo fanno quasi mai).

E’ utile far presente all’agente le seguenti violazioni dell’art. 1 della costituzione (diritto al lavoro) che recita: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”; nonchè l’art. 3 (libertà personale) di cui qua sotto trovate il pdf.

art_3

art. 6 (libertà di movimento sul suolo della Repubblica Italiana) poi chiedete: “si rende conto che Lei viola la Costituzione e che Lei ha giurato sulla Costituzione?” Ricordategli anche l’art. 28 che lo rende responsabile in prima persona di ciò che sta facendo.

Brocardi-it-Art-28-Costituzione

Quando viene elevato un verbale (a questo punto le generalità devono essere scritte ragion per cui anche se l’agente non le ha fornite poco importa) , fate presente che il primo dovere delle forze dell’ordine sarebbe quello di applicare e di difendere facendo rispettare la Costituzione e che l’agente non lo stà facendo. Ragione per cui voi vi trovate nella condizione di cittadini e di buon padre di famiglia costretti a denunciare alla Procura il fatto pur non avendo nulla di personale contro l’agente/i verbalizzante/i.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DCPM illegittimi

 

 

 

 

 

 

 

Che cosa devo dire per avere la certezza di non essere multato ecc.
Se la vostra priorità è essere sicuri di non essere multati al 100% …
Cambiate canale, questo è il video che non fa per voi.
Questo perchè l’unico modo per essere sicuri di non essere multato è sedersi sul divano guardare netflix , fare la spesa vi internet e così sarete sicuri.
Questi tutorial si rivolgono alle persone che hanno voglia di prendersi in mano le libertà che gli garantisce la costituzione e di scegliere di vivere pienamente il pieno sviluppo della persona umana, come citato nella costituzione, recuperare la vita sociale, tornare a lavorare, tornare a vivere invece che sopravvivere.
Queste persone facendo questo, la multa la rischiano tutti i giorni,
Questi tutorial servono a ridurre il rischio il meno possibile facendo appello al tua capacità di essere determinato e rispondere in modo chiaro ed inequivocabile alle forze dell’ordine per rivendicare i i tuoi diritti di uomo libero sanciti dalla Costituzione, e qualora uno prenda la sanzione rendere più facile possibile il modo di non pagarla facendo un opportuno ricorso.
Quindi se seguite questo tutorial queste sono le vostre priorità.