Inizia da qui

Il Centro Studi Diritti Umani nasce (in tempi non sospetti pre-covid) per far valere i diritti umani e inalienabili dell'uomo. Si prefigge lo scopo di cercare di aiutare ogni essere umano che si trovi in difficoltà in modo particolare sotto l'aspetto del piano giuridico. E' rivolto indistintamente a tutti coloro che non sono felici dell'attuale realtà sociale e che non condividono le scelte politiche e la disapplicazione dei trattati internazionali ratificati in Stato Italia. Consapevoli che il sistema migliore per tenere schiavo il cittadino è l'ignoranza e la divisione (e non certo da oggi), ci riuniamo secondo necessità, in gruppi di studio, di lavoro, di sostegno reciproco, con l'intento di far valere legalmente e pacificamente i nostri diritti basati sull'amore, l'armonia, il rispetto, il buon senso in un mondo evidentemente governato da psicopatici paranoidi privi di umanità e al servizio delle multinazioni e del Dio denaro basato sulla moneta a debito.

L'obiettivo a lungo termine è quello di salvaguardare il pianeta e il futuro dei nostri figli. Vogliamo fare in modo di porre rimedio agli errori del passato: curare la terra, gli oceani, la fauna e la flora per poter vivere in un pianeta sano e migliore nel quale l'uomo possa continuare la sua evoluzione fisica animica e spirituale.

Democrazia o Corporation?

Molti esseri umani lasciano la loro patria e affrontano viaggi e pericoli con il sogno di diventare CITTADINI ITALIANI o di qualsiasi altro paese europeo. I nostri padri hanno fatto la guerra per difendere la patria (pater, padre da cui patria e patria-arca ...), per scrivere una Costituzione spesso definita la più bella del mondo.

Molti italiani non amano più la loro patria. Sarebbe davvero strano e incomprensibile un tale atteggiamento se quella che viene chiamata patria lo fosse davvero e non fosse invece una società di diritto privato. E quella che dovrebbe essere la più bella tra le Costituzioni del mondo non fosse stata trasformata in vera e propria "carta straccia".

Questa ex patria è stata trasformata in una società di diritto privato, a seguito dell'enorme indebitamento accumulato nel secolo passato prima dalla casa Savoia e poi da Mussolini per colmare il quale, i regnanti prima e il duce in seguito hanno letteralmente privatizzato tutta la penisola, i suoi territori, le case e gli uomini (trasformati in schiavi e/o cespiti di azienda anche per merito del Vaticano) cedendo tutti questi beni ad alcune banche internazionali per pagare il "loro" debito.

Quanto brevemente e sommariamente sopra esposto, diversamente da essere un credo, una religione, una ideologia, è un fatto che è verificabile da chiunque abbia la volontà e la pazienza di raccogliere tutte le evidenze documentali "pubbliche" e pubblicate da diverse fonti di "diritto internazionale" quali registri storici, i registri commerciali come il SEC, il WA-DC Record of Deeds e molti altri registri territoriali tra quelli delle 196 corporation riconosciute al mondo sotto il nome di STATI, GOVERNI, NAZIONI.

https://www.sec.gov/edgar/browse/?CIK=0000052782

La REPUBBLICA ITALIANA o più semplicemente l'AZIENDA ITALIA è una CORPORATION, come più volte è stata chiamata da un noto politico italiano che, sorridendo, ha per questo spesso definito sè stesso un direttore d'azienda e non un politico; peccato che nessuno lo abbia mai preso alla lettera.

 

REPVBBLICA ITALIANA O COLONIA AMERICANA?

Se è vero, come è vero, che la conoscenza rende liberi,

è soltanto perchè l'ignoranza ci ha già reso schiavi da lungo tempo.

La conoscenza vi renderà liberi...